Studenti capovolti al Convegno internazionale Flipnet

Emozioni forti sabato 24 febbraio 2018. Al Convegno Internazionale Flipnet sulla didattica capovolta dal titolo "Collaborare per imparare" hanno partecipato i miei studenti, come relatori. Hanno raccontato tre anni di scuola, tre anni di immagini, tre anni di lavoro insieme. Diciassette ragazzi e ragazze di tredici e quattordici anni, al primo anno della scuola superiore, si sono organizzati per parlare tutti e tutti hanno parlato, descrivendo il sentire e il fare di una classe capovolta. Sono stati magici nella loro assoluta spontaneità, empatia e naturalezza. Davanti a duecento docenti, senza paura, ritti in piedi col microfono in mano. E con loro quasi venti genitori, ad assistere all'intervento, ma anche a tutto il Convegno. Mi sono sentita orgogliosa e onorata, di averli accompagnati lungo questi sentieri, talvolta scoscesi, talvolta assolati, ma sempre innamorati. Perché è così che nasce l'apprendimento: da un amore condiviso, da una passione sfrenata per le persone, da un rispetto per i tempi e gli spazi dell'altro, senza pretendere di mostrare potere o consenso. Credo in una scuola fatta così: di relazioni, di abbracci, di possibilità, di attese, di sfide, di gioia quotidiana, di lacrime. Mai separata dalle emozioni, mai irreale, mai immacolata e asettica. Questa è l'unica scuola che voglio abitare e forse non è l'unico modo perché imparino tutto, ma è la via più efficace perché imparino ad essere se stessi e a sapersi ritrovare dovunque si trovino, senza perdersi con coraggio. Perché siano protagonisti di ciò che imparano, critici e coraggiosi. L'amore è una leva potente e non possiamo fare questo lavoro senza pensare ai nostri studenti come persone, come misteri da esplorare ma con il loro consenso. Un'altra scuola è possibile. Sabato l'abbiamo vista e respirata, davvero. Grazie a chi quella scuola l'ha vissuta in prima persona.

Commenti

  1. Buonasera a tutti. Follow me on Twitter.com: prestitoitalia 💯 🇮🇹 @prestitoitalia 💯 🇮🇹. Ottieni il tuo vero prestito € senza protocollo in poche ore. Prestito reale e concreto senza busta paga da 2.000 a €100.000 da restituire in 10 anni al 3,5%. Prestiti con una certezza al 100%. E non finisce qui : se nella vita sei stao sfortunato e sei contrassegnato come cattivo pagatore con noi il prestito va a buon fine. Lasciaci un commento, saremo felici di risponderti: prestito.italia@libero.it

    RispondiElimina
  2. Molto bello veder trasparire tanta passione per il proprio lavoro. Specialmente un lavoro che porta tanto impegno, pazienza, sensibilità, responsabilità.
    Viva gli educatori sempre.

    F.M.

    RispondiElimina

Posta un commento

Se vuoi lasciare un commento, scrivi qui:-)

ThingLink

Post più popolari